La riabilitazione cardiologica, di cui il training fisico supervisionato è una componente fondamentale, svolge un ruolo importante nella prevenzione secondaria della cardiopatia ischemica, in quanto è in grado di rallentare la progressione e, forse, di favorire la regressione delle lesioni angiografiche, di ridurre i difetti di perfusione miocardica, di indurre una favorevole modificazione delle condizioni psicologiche, di migliorare la qualità di vita e, inoltre, come dimostrato da alcuni studi metaanalitici, di ridurre la mortalità.

Il programma di riabilitazione ha come obiettivo iniziale il consolidamento della stabilità clinica e in seguito quello di ridurre i rischi di futuri eventi, garantendo la gestione ottimale del paziente nel lungo periodo. E’ stato osservato che dopo un episodio infartuale la riduzione del rischio cardiovascolare che si ottiene con l’attività fisica è assai simile alla riduzione apportata da alcuni farmaci ormai diffusamente utilizzati in cardiologia.

IL SERVIZIO DI RIABILITAZIONE CARDIOLOGICO E’ ATTIVO PRESSO IL C.T.R. DAL 01/02/2016

IL SERVIZIO E’ RIVOLTO A:

-Soggetti a rischio problemi cardiovascolari;

-Soggetti con precedenti episodi infartuali